Lista news

Pubblicato il 07/02/2019

Precisazione sulle UOC


Duole constatare che nonostante i lunghi anni di gestione attiva da parte di colleghi Psicologi a capo di Servizi così complessi quali i Consultori Familiari, i Servizi per l'età evolutiva, la disabilità, gestione che ha contribuito a definire il modello Veneto all'avanguardia nazionale, dispiace  si diceva , dover invocare principi di legge per essere autorizzati a continuare a Dirigere e amministrare ciò che si è dimostrato saper operare bene a servizio della collettività e della buona amministrazione. Un profondo dispiacere nel verificare che non sussistono valutazioni di demerito nel tentativo di escludere la nostra categoria , ma semplicemente prese di posizione che feriscono e mortificano. Chiediamo come sindacato, ma anche come cittadini e  a favore dei cittadini Veneti di poter continuare a dimostrare le capacità che la Legge ci consente di esercitare. Auspichiamo un incontro chiarificatore con i vertici regionali affinchè si possa continuare, non nelle aule dei Tribunali, quel dialogo costruttivo che da molti anni caratterizza i rapporti con  la Amministrazione regionale.

 

» Continua

 

Pubblicato il 07/02/2019

Il sindacato e Ulss Rovigo


Con lettera prot. 64906/I26 datata 8 agosto 2018, l’azienda Ulss 5 Polesana comunicava alle associazioni sindacali, tra le quali l'Aupi, che l’azienda aveva adottato le deliberazioni del Direttore Generale n. 1727 del 28.12.2017 e n. 499 del 7 giugno 2018 con le quali erano stati rideterminati i fondi contrattuali dell’azienda per la dirigenza SPTA in pretesa applicazione della sentenza della Corte di Cassazione SS.UU. 12.9.2017 n. 30222. Esponeva altresì che il collegio sindacale aveva avanzato richiesta di procedere al recupero delle risorse indebitamente erogate per il finanziamento della dirigenza SPTA per le annualità 2016 e precedenti adottando le procedure di cui all’art. 40, comma 3 quinquies del d. lgs. 165/2001. Allegava alla missiva un prospetto riassuntivo del piano di recupero approvato dallo stesso Collegio Sindacale. Con reiterate diffide l’associazione sindacale che rappresento aveva peraltro già dettagliatamente contestato le modalità con le quali l’azienda era giunta al ricalcolo dei fondi, richiedendo, con quella datata 13 gennaio 2018, una serie di documenti. Tali diffide sono rimaste senza riscontro così come è rimasta priva di riscontro l’istanza di accesso di cui si è detto. Di fronte a ciò abbiamo coinvolto un avvocato e le altre sigle sindacali  

 

» Continua

 

Pubblicato il 04/02/2019

UOC Disabilità e IAF


il nostro sindacato ha coinvolto l'Ordine Professionale del Veneto per diffidare le varie amministrazioni che indicono concorsi per la copertura di UOC riservate ai soli medici( vedi Verona e Vicenza). Il Direttore Generale di Verona non avendo accettato le nostre diffide dovrà presentarsi al TAR Veneto mentre il DG di Vicenza ha appena ricevuto la nostra diffida. Li ho sollecitati a leggersi la legge 484 art.3 e 4 per capire che in Italia valgono ancora le leggi italiane indipendentemente da quello che può essere autorizzato dalla Regione Veneto. L’art. 15, comma 7, del D.Lgs. 502/1992 prevede espressamente che “gli incarichi di direzione di struttura complessa sono attribuiti a coloro che siano in possesso dei requisiti di cui al decreto del Presidente della Repubblica 10 dicembre 1997, n. 484”, art.3  dice che “ai fini dell'accesso al secondo livello dirigenziale delle categorie professionali di medici, veterinari, farmacisti, odontoiatri, biologi, chimici, fisici e psicologi” e inoltre prescrive che tali incarichi possono essere conferiti esclusivamente in determinate discipline, tra cui “1) Psicologia, 2) Psicoterapia riservata agli psicologi e ai laureati in medicina e chirurgia, legittimati all’esercizio dell’attività di psicoterapia” (art. 4, comma 2, lett. h), D.P.R. 484/1997);

 

» Continua

 

Pubblicato il 28/09/2018

ultime dalla segreteria nazionale


 

» Continua

 

Pubblicato il 21/09/2018

Aggiornamenti


 

» Continua

 


Credits: Burò Designing Web